Categoria:

Cuore agro

Una storia autentica, toccante, struggente, amara e dolcissima, tosta come la vita, tanto attuale da far male.
1915, la maestra Lidia, appena ventunenne arriva da Bergamo a Torrescura.
Deve aprire la Casa dei bambini, l’asilo per i figli dei contadini stagionali.
Ha studiato e lavorato nell’albergo Maremonti della sua famiglia.
È una giovane montanara, ma ha conosciuto le “lordure” della vita, nel collegio in cui studiava.
Arriva ragazzina e torna donna.
Fiera ed energica.
Giunge nell’agro Romano e si inzacchera del fango che incrosta strade e cuori.
Parte dal basso e compie la sfida più grande: svelare un modo altro di essere e vivere.
Porta una ventata di bellezza e insegna la cura: per sé, per gli spazi comuni, per le cose, per le persone, per i bambini.
Scopre dolore e morte.
Povertà e corruzione.
Si scontra con caporali e padroni. Sperimenta la distanza della lingua e la vicinanza dei cuori sinceri.
Alza le braccia di fronte a un.’epidemia di morbillo e alla violenza fisica che sembra un diritto.
Eppure qualcosa si muove.
Qualcosa passa di quei tentativi quotidiani di resistenza.
Sei matta, le ripetono spesso.
E matta, forse, lo è davvero.
Matta ma concreta e tenace.
Matta ma leale.
Matta ma determinata quando sbatte la testa contro un muro di ostilità e favoritismi.
Cuore agro è una storia che invita a muoversi.
È un romanzo che apre gli occhi.
È un libro per adulti, docenti, librai, bibliotecari per chiunque creda ancora nel valore dei libri e dell’educazione.
Un testo per ricentrarsi e rivalutare il potenziale che abbiamo.
Un testo prezioso per oggi in cui tutto sembra andare storto.

16.00

Disponibilità: 16 disponibili (ordinabile)

ISBN: 9788868511746
Editore:
Autore:
Condividi:
Share on facebook
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on whatsapp